sso

Come stoccare il succo?

Il succo inizia subito ad ossidare al contatto con l’aria e il calore, quindi meglio berlo prima possibile, altrimenti si perdono le vitamine e il gusto. Che cosa fare se volete prepararvi il succo e conservarlo?

Avete alcune possibilità per rallentare l’ossidazione in modo da poter bere il succo il giorno successivo. Anche se alcune vitamine si perdono, è sempre meglio bere al mattino il succo fatto nelle ore precedenti piuttosto che non berlo mai a causa della fretta.

Brocca per il sottovuoto
Brocca per il sottovuoto

Brocca per il sottovuoto

Se volete conservare il succo regolarmente, acquistate una brocca a vuoto. Il suo utilizzo è semplice- versate il succo, chiudetelo con il coperchio e tramite la pompa aspirate l’aria. La brocca può essere stoccata nel frigo. Il succo conservato nell’ambiente fresco e senza aria prolunga la durata di 24 ore.

Recipienti a vuoto
Recipienti a vuoto

Recipienti a vuoto

Per lo stoccaggio occasionale del succo fresco si possono utilizzare i recipienti che si possono chiudere a vuoto. Potete per esempio utilizzare i barattoli per sterilizzazione o bottiglie con tappo ermetico. Il recipiente contenente il succo bisogna sempre conservarlo nel frigo, così resiste almeno fino alla mattina successiva.

Come stoccare il succo?
Come stoccare il succo?

Il succo stoccato deve esser sempre conservato in un luogo fresco!

A prescindere dal tipo di recipiente nel quale viene conservato, il succo bisogna sempre mettere in un luogo fresco. In frigo il succo resiste fino a 24 ore. Se lo lasciamo a temperatura ambiente, può deteriorare in un paio di ore. Se dovete portare il succo a una garden party, aggiungete qualche cubetto di ghiaccio prima di partire. Il succo si può anche congelare, nel freezer vi durerà almeno un mese.

Pubblicato: 6. Giugno 2016
###message
Natale 2017
Chiudi finestra