sso

Disintossicazione con il metodo dell’orso:

Sfruttate al massimo le piante primaverili. Il miele di tarassaco, spinaci di ortica, pesto di aglio orsino, queste piante sono a noi tutti conosciute. Da queste piante primaverili selvatiche potete prepararvi ottimi succhi e cocktail. Vi consigliamo come e perché prepararli.

Juice from KIWI, apples leafy green
Juice from KIWI, apples leafy green

Detox

Fuori si vedono i prati rigogliosi di gialli tarassachi, in ogni angolo trovate un venditore di aglio orsino.

Vi raccomandiamo di fidarvi dei venditori soprattutto se non siete sicuri se riuscite a riconoscere la differenza tra l’aglio orsino e il velenoso mughetto. Riguardo all’ ortica non potete sbagliare, comunque ci vuole un po’di prudenza durante la raccolta.

In ogni caso, per la vostra prossima passeggiata portatevi un cestino o una borsa di stoffa per raccogliere una bella provvista di tarassachi, ortiche e aglio orsino.

Il tarassaco si utilizza intero

Il taraxacum officinalis conoscono tutti con il nome comune di tarassaco. Questa pianta molto vigorosa è considerata una erbaccia, quindi la troverete facilmente sui prati. Si può utilizzare la radice per estrarne la farina, il fiore per il miele e le foglie spremute ci possono fornire moltissime sostanze utili:

  • vitamine A, B, C, D
  • betacarotene
  • potassio, silicio e calcio
  • 2x volte maggiore il contenuto di ferro rispetto agli spinaci

Durante la spremitura bisogna prendere in considerazione il gusto amaro delle foglie che assomiglia a quella del radicchio. Ideali sono le foglie giovani che contengono solo una piccola quantità del “late”. Il succo di tarassaco è utile anzitutto per i reni, il fegato e il viso. Questo succo non è adatto per le donne in gravidanza!

Non scoraggiatevi delle punture di ortica

La ortica, analogamente come il tarassaco, si vede dappertutto. Se la ignoriamo, si fa sentire con le sue foglie pungenti. Se raccogliamo le foglie con l’uso di guanti, possiamo prepararle come spinaci o come i fusi per il tè. Anche il succo apporta al nostro organismo molte sostanze utili:

  • vitamine B, C
  • carotene e clorofilla
  • potassio, magnesio e ferro
  • 2x volte in più di proteine che i fagioli di soia

La ortica è conosciuta soprattutto per i suoi effetti disintossicanti e antisettici. Va benissimo per la disintossicazione primaverile - purifica il sangue, supporta la digestione e attiva l’intestino. In primavera ci ricarica di energia e ci protegge dai vari virus.

Ispiratevi dagli orsi su come disintossicare l’organismo  

L’aglio orsino si può trovare nelle foreste di latifoglie e foreste inondate. Le foglie assomigliano al mughetto. La pianta si riconosce facilmente dal suo odore di aglio che è tipico di questa, così come il contenuto di sostanze utili per la salute:

  • vitamine A, B, C
  • ferro, zinco, magnesio, calcio
  • alto contenuto di iodio

La pianta ha preso il suo nome dal proverbio che narra che questa viene mangiata dagli orsi durante l’inverno per pulire lo stomaco, l’intestino e il sangue. E gli orsi sanno cosa fanno, poiché oltre gli effetti soprariportati, l’aglio orsino protegge l’organismo dai virus e batteri e limita la arteriosclerosi.

Potete ispirarvi dagli orsi su come disintossicare l’organismo, i consigli per i succhi li troverete da noi. Pubblichiamo volentieri le vostre ricette nelle quali la fantasia non ha limiti.

Per la spremitura di ortaggi a foglie e di erbe sono ideali estrattori a due alberi, comunque ottimi risultati potrete ottenerli anche con gli estrattori a coclea.

Disintossicazione giallo verde

  • 1 manciata di foglie fresche di tarassaco
  • 2 gambi di sedano
  • 1/2 cetriolo
  • 1 mela verde
  • 1/2 limone

Ortica tropicale

  • 1 manciata di foglie di ortica
  • 1 cm di zenzero
  • 1/3 ananas
  • 1 pera

Primavera dell’orso

  • 2-3 foglie di aglio orsino
  • 1 tazza di pomodorini
  • 1 peperone rosso
  • 1 piccola manciata di prezzemolo

Avete già provato i nostri succhi? Scriveteci come vi piacciono!

Pubblicato: 20. Aprile 2016
###message